5 valide ragioni per passare al tabacco trinciato

/, In Evidenza/5 valide ragioni per passare al tabacco trinciato

5 valide ragioni per passare al tabacco trinciato

Land Of Rolling parla di tabacco con un focus particolare sulla cultura del rolling. Non potevamo esimerci dunque dallo sfornare una breve lista di 5 ragioni indiscutibili che vi faranno buttare nel cestino il pacchetto di sigarette che avete in tasca per correre in tabaccheria a comprare una busta di buon tabacco trinciato.

Bando alle ciance, ognuno è libero di fumare ciò che più gli piace, ma noi siamo fermamente convinti che il trinciato dia alla fumata un valore aggiunto. Ecco perché!

1. IL TABACCO È MIGLIORE 

Non c’è molto da dire. Il tabacco trinciato è di qualità superiore rispetto a quello delle sigarette tradizionali. Viene tagliato in modo diverso, vengono eliminate determinate parti della foglia che sono inodori e non contengono nicotina, ed ha un sapore molto più definito.

Il tabacco che si trova nelle sigarette tradizionali è tabacco espanso, quindi di fatto state fumando più del dovuto per ottenere un’esperienza di fumata mediocre se paragonata ad una sigaretta rollata con le proprie mani.

2. SI HA MOLTA PIÙ VARIETÀ 

Diciamoci la verità. Nessuno di noi è in grado di percepire particolari differenze tra un brand di sigarette industriali ed un altro, se non un diverso effetto determinato dalla forza del prodotto.

A livello di sapore tutti brand più o meno si equivalgono o comunque sarebbe impossibile distinguere una miscela dall’altra solo fumando.

Ciò non avviene quando si parla di tranciato. La varietà di miscele a disposizione dei fumatori è vastissima e, oltre ai più celebri brand di sigarette, si possono provare prodotti di marchi meno conosciuti ma che realizzano miscele di altissima qualità.

Mac Baren, per esempio, è un famosissimo brand di trinciati da pipa che produce anche una linea di tabacchi da rullo. Questi prodotti sono caratterizzati da un’estrema cura nella composizione delle miscele derivante dalla tradizione secolare nella composizione delle più pregiate miscele per pipa.

Mac Baren non è l’unico ovviamente e moltissimi altri, come Drum, Old Holborn, Pueblo e altri ancora offrono una gamma di miscele molto ampia e variegata. Personalmente non mi rivolgerei ai brand più blasonati, anche se i trinciati che producono sono anch’essi di ottima fattezza, tuttavia la gamma non è così vasta come avviene per altri brand.

3. IL TUO CONTO IN BANCA TI RINGRAZIERÀ

Basta fare qualche facile calcolo per capire che fumare trinciato conviene.

Una pacchetto di sigarette costa in media poco più di 5€ e ogni sigaretta contiene circa un grammo di tabacco. Per 30g di trinciato si paga in media un prezzo di 6€. Pertanto converrebbe anche nel caso in cui utilizzassimo sempre un grammo di tabacco per rollare le nostre sigarette, ma vedremo che non è così.

4. SENZA VOLERLO FUMERAI MENO 

Se fumi 10 sigarette al giorno, è probabile che fumerai le stesse 10 sigarette anche quando passerai al trinciato, anche se non è sempre così.

Ciò che invece è certo è che si va a ridurre la quantità di tabacco fumato.

Infatti, in una sigaretta tradizionale c’è circa 1 grammo di tabacco ma i dati dicono che in Italia, chi si rolla le sigarette, consuma in media 0,5 grammi di tabacco per farlo. Di certo non è un dato da trascurare.

5. NOI SAREMO SEMPRE QUI PER TE!

L’ultima è sicuramente la ragione più importante per passare al trinciato!

Noi di Land Of Rolling saremo sempre pronti a sfornare contenuti, informazioni, guide e curiosità legare al mondo del trinciato e, se deciderai di farne uso, potrai imparare un sacco di cose utili!

2018-03-06T17:13:38+01:00

4 Comments

  1. Saverio 05/09/2018 at 18:28 - Reply

    Ciao,
    moi hanno regalato delle buste di trinciato per pipa aromatizzato. Non fumo la pipa ma vorrei provare a rollarlo. Dato che il trinciato per pipa è più spesso e umido vorrei prima sminuzzarlo con il frullatore, cosi inoltre si asciuga prima e la combustione è facilitata.
    1) Sto facendo giusto?
    2) Mi hanno detto che il trinciato per pipa è molto più forte e dannoso, è vero?

    • Antonio 11/09/2018 at 17:23 - Reply

      Buongiorno Saverio,

      personalmente non consiglierei di fumare del trinciato per pipa in una sigaretta, non tanto per motivi di salute quanto per motivi legati al taglio e alla combustione. Se intendi frullare il tabacco fai attenzione perché il tabacco da pipa potrebbe lasciare forti odori difficili poi da rimuovere.

      So che esistono dei tabacchi da pipa, come il backwoods che si adattano bene ad essere rollati e fumati come un trinciato da sigaretta, però dalla tua descrizione mi sembra di capire che il tabacco in tuo possesso sia più umido e aromatico rispetto a questo.

      Che dire… io ti consiglierei di acquistare una pipa in pannocchia (10, 15 €) e fumarlo come dovrebbe essere fumato, all’interno della pipa. Sicuramente sarà un’esperienza migliore:)

      Riguardo alla dannosità, non ho conferme in questo senso ma ogni tabacco è pensato per essere fumato in un certo modo. I tabacchi da pipa non sono pensati per essere aspirati e bruciano bene a temperature inferiori rispetto a quelle di un trinciato da sigaretta.

      Spero di esserti stato d’aiuto in qualche modo, per qualsiasi cosa non esitare a contattarci nuovamente!
      Buona fumata!

  2. Nicolò 23/07/2019 at 21:05 - Reply

    Ciao, fumo da un bel pezzo ormai e ho sempre odiato le sigarette tradizionali, finiscono in fretta costano un casino hanno tutte lo stesso sapore e non soddisfano per niente, perciò ho quasi sempre fumato tabacco sfuso, i miei preferiti erano old hor. Giallo, golden virgina e malvoro light(anche se mi stancava facilmente) stavo cercando un tabacco aromatizzato tipo old hor. Senza addittivi, ero attratto dal yuma ma ho sentito che è introvabile potete consigliarmene qualcuno?

    • Antonio 01/08/2019 at 15:00 - Reply

      Ciao Nicolò,
      Le 3 miscele che hai nominato sono tra loro veramente molto diverse quindi penso tu sia un fumatore abbastanza versatile. Dipende quale è la tua priorità, personalmente non sacrificherei l’aroma per acquistare un tabacco che dice di essere “senza additivi”. Ho scritto un articolo a riguardo che ti invito a leggere (https://www.landofrolling.com/tabacchi-senza-additivi-cosa/).
      Fossi in te proverei qualche No Name, il verde se vuoi qualcosa di più aromatico del Golden Virginia ma meno umido, l’authentic se vuoi un senza additivi di buona qualità. Tuttavia una domanda mi sorge spontanea… perché non continui a comprare Old Holborn? L’aroma di quelle miscele è veramente inimitabile!

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.