Cannabis Light: Gli Effetti

/, In Evidenza/Cannabis Light: Gli Effetti

Cannabis Light: Gli Effetti

Volete un parere oggettivo in merito agli effetti della cannabis light? Volete il parere di una persona che l’ha provata senza nessun tipo di aspettativa o pregiudizio, solo per la pura curiosità di comprendere realmente l’utilità di prodotti di questo tipo?

Siete arrivati nel posto giusto!

La voglia di provare la cannabis light mi è venuta dopo che è stato aperto un cannabis store nella mia città, Venezia. Ultimamente questo tipo di attività commerciali stanno vivendo un vero e proprio boom e ogni settimana leggo notizie di nuove aperture ovunque in Italia. L’ultimo annuncio che ho letto riguarda la prossima apertura di un cannabis store a Treviso, che sarebbe per me ancora più comodo da raggiungere rispetto a quello di Venezia.

Nel descrivere gli effetti della cannabis light non citerò il nome del prodotto che ho acquistato, in quanto non trattando così spesso questo argomento, voglio assolutamente evitare che questo articolo passi per una sorta di pubblicità a chicchessia.

Dirò solo che dalla confezione non sono riuscito a capire la percentuale di CBD contenuta nelle inflorescenze. Nemmeno dal sito web non ho reperito alcuna informazione in merito.

La prima impressione 

Dopo aver aperto la confezione ho potuto constatare che le inflorescenze di cannabis contenute al suo interno hanno un aspetto in tutto e per tutto simile alla cannabis con alto contenuto di THC. La forma e le caratteristiche sono quelle di una varietà sativa con cime voluminose ma poco “piene”. I fiori sono piuttosto secchi e facili da sminuzzare, meglio se con l’ausilio di un grinder.

L’odore è ottimo. Non è forte come quello della cannabis “tradizionale” e, una volta chiusa all’interno della confezione, è impossibile avvertirne l’odore all’esterno.

La fumata 

Ho rollato un joint con una cartina Clipper Silver, con grammatura 12g/m2, in modo tale da alterare il meno possibile l’aroma del fumo.

Le proporzioni che ho usato sono 80% Cannabis Light, 20 % tabacco Mac Baren Senza Nome Authentic, senza additivi e piuttosto secco per favorire la combustione senza aggiungere aromi troppo caratterizzanti che avrebbero potuto stravolgere il gusto della Cannabis.

L’aroma del fumo mi ha veramente sorpreso. Simile in tutto e per tutto a quello di un joint “tradizionale”, con un piacevole retrogusto amarognolo che rimane all’interno del palato anche dopo la fumata.

Il prodotto brucia molto bene e, ripeto, a livello aromatico non ho riscontrato differenze sostanziali con la cannabis ad alto contenuto di THC. Voto 8,5/10. 

Gli effetti 

Dunque, credo sia bene specificare in quale momento della giornata ho deciso di fumare la cannabis light. Erano le 18:30 ed ero da poco uscito dall’ufficio, mi trovavo a casa mia ed ero assolutamente tranquillo e rilassato. La mente era piuttosto stanca dopo una lunga giornata di lavoro e accusavo leggeri giramenti di testa causati dagli occhiali che ho iniziato ad indossare da pochissimi giorni.

Durante la fumata ero molto sorpreso dall’aroma piacevole ma non ho accusato nessun tipo di effetto che di solito si sperimenta fumando cannabis con alto contenuto di THC. Sono riuscito a terminare il joint senza nessun problema e addirittura me ne sarei rollato un altro per godere ancora dello stesso bell’aroma che non mi aveva del tutto saziato.

Dimenticate ogni tipo di effetto psicoattivo. Nessun vaneggio mentale, nessuna paranoia, nessun minimo cambiamento nella capacità di concentrazione e ragionamento.

Dimenticate anche gli effetti fisici che a volte la cannabis provoca su chi la fuma, ovvero occhi rossi, sudori freddi, senso di nausea, giramenti di testa e, nei casi più estremi, vomito o sensazione di svenimento.

Cosa rimane dunque?

Per me, la cosa migliore è stata una fumata saporita e aromatica, diversa dal solito. Mi è piaciuto moltissimo poter fumare qualcosa di estremamente simile ad un joint vero e proprio in un momento in cui mai avrei voluto essere sotto gli effetti del THC.

Ciò probabilmente rispecchia anche il modo in cui oggigiorno considero la cannabis in generale. Se qualche anno fa ciò che cercavo era l’effetto psicoattivo, anche a discapito della qualità e dell’aroma, oggi ciò che mi soddisfa di più è proprio l’aroma del fumo che mi da più piacere rispetto all’effetto in sé.

Non vorrei deludere i miei lettori, ma non saprei veramente dire se la cannabis light mi abbia dato qualche effetto o meno.

Sì, devo ammettere che dopo la fumata ho percepito una sensazione di relax fisico, ma non saprei quanto importante sia stato il ruolo giocato dal mio cervello nel farmi credere di essere più rilassato rispetto a prima. Forse ero rilassato solo perché avevo finito di lavorare e non avevo grosse preoccupazioni, aspettandomi una serata tranquilla con la mia compagna.

Conclusioni

Che dire?

La cannabis light certamente rappresenta un prodotto interessantissimo e il mio giudizio è più che positivo. Consiglio a tutti coloro che condividono il mio approccio alla cannabis light di provarla.

Vorrei anche dissuadere alcune persone dal provarla, onde evitare brucianti delusioni:

Vuoi un prodotto per sostituire la cannabis con alto contenuto di THC? La cannabis light non fa per te. Vuoi qualcosa di alternativo al tabacco per confezionare i tuoi joint? Ok, ma fatti due conti perché ti potrebbe costare parecchio. Vuoi un prodotto che ti aiuti a rilassarti e dormire meglio? Ci può stare, ma per me la camomilla o una qualsiasi tisana rilassante fa un effetto molto più soddisfacente e costa infinitamente meno. Inoltre non devo inalare fumo.

Sei un fumatore a cui piace l’aroma del fumo di cannabis a cui piacerebbe poterne fumare anche in momenti in cui sarebbe proibitivo farlo a causa degli effetti psicoattivi? La cannabis light è ciò che fa per te! 

2018-03-06T17:01:37+01:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.