I 5 Migliori Tabacchi Leggeri

/, più letti/I 5 Migliori Tabacchi Leggeri

I 5 Migliori Tabacchi Leggeri

Sebbene la direttiva Europea impedisca a chi produce tabacco di esplicitare sul packaging qualsiasi informazione in merito all’intensità del prodotto, rappresenta un dato incontrovertibile che non tutti i tabacchi sono uguali e non tutte le miscele offrono una fumata di pari intensità. 

Da quando non è più possibile scrivere “light” sulle confezioni di tabacco i brand produttori se le sono inventate tutte per riuscire comunque a comunicare al consumatore quella stessa informazione. Tuttavia, ad oggi, risulta molto più difficile per i fumatori comprendere realmente le caratteristiche di un determinato tabacco a fronte di un oggettivo impedimento ad accedere a qualsiasi tipo di informazione in merito.

Nel nostro piccolo ci impegniamo per colmare tale GAP e in questo breve articolo vi consiglieremo 5 tabacchi particolarmente leggeri che si possono trovare nella gran parte delle tabaccherie. Ricordate sempre che, se non doveste trovare un determinato prodotto, il tabaccaio potrà sempre ordinarlo e in brevissimo tempo potrete acquistarlo direttamente da lui.

Mac Baren No Name Pink / Blond 

Da cultori del tabacco non potevano esimerci dal porre in cima alla nostra classifica i danesi della Mac Baren. Le loro miscele sono frutto di una lunga tradizione nella produzione di tabacchi da pipa di altissima qualità e i trinciati della linea No Name rappresentano uno dei prodotti più interessanti sul mercato.

La nuovissima miscela Pink (nella versione femminile) e Blond (in quella maschile) ci ha lasciati veramente sorpresi per la sua estrema leggerezza che tuttavia non sacrifica il piacevole aroma tipico delle miscele American Blend. Due tabacchi leggeri di primissima qualità!

Old Holborn Blonde

L’abbiamo messo al secondo posto ma non per questo lo giudichiamo inferiore al Mac Baren.

Old Holdborn è da sempre sinonimo di qualità e gusto. Gusto che in questo caso vi sorprenderà, specie se siete consumatori abituali di altre miscele dello stesso brand.
Dimenticatevi gli aromi fruttati delle miscele Yellow o Original. Qui siamo di fronte ad un tabacco piuttosto neutro ed estremamente leggero, che non stanca mai.

Old Holborn Blonde è un prodotto validissimo che, rispetto al Mac Baren Pink/Blond, regala meno aromi ma che sicuramente potrà essere apprezzato da quei fumatori che veramente cercano una fumata quasi impercettibile.

Marlboro Gold 

Un classico intramontabile che non poteva non salire sul nostro podio personale. 

Il gusto già lo conoscete probabilmente e non c’è nulla da dire se non che questa miscela sia veramente ottima per chi cerca un tabacco leggero e piacevole alla fumata. 

A livello di aromi non esalta in palato ma non è quello l’obiettivo evidentemente. Marlboro ha un brand che parla da sé e, sebbene il nostro giudizio sulle sigarette tradizionali non sia così positivo, non possiamo negare che la miscela di trinciati ci abbia lasciato piacevolmente soddisfatti.

Unica pecca? il prezzo. Come tutti i prodotti Marlboro il prezzo è esagerato e per questo riteniamo che ci siano prodotti di migliore qualità a prezzi più bassi (vedi i due elencati sopra).

Drum White

I pionieri del trinciato in Italia non voltano le spalle ai fumatori “light” e offrono una miscela estremamente leggera e piacevole. 

Umida e da sfilacciare, come tutte le miscele Drum, ma sicuramente di ottima qualità. Inoltre è venduto solo nella confezione da 40g, pertanto sarà facile che prima di finirlo voi siate in grado di farlo seccare un po’, e secondo noi ne vale la pena.

Winston Blue

Quando andavo alle scuole medie chi prendeva Winston Blue andava sempre al risparmio. E io sono fiero di rientrare in questa categoria di persone, all’epoca si intende.

Anche oggi, sebbene i prezzi siano aumentati considerevolmente da quel periodo, vale lo stesso principio. Vuoi una miscela decentemente composta, non di eccelsa qualità, dal sapore nutro, leggera e facile da fumare? Vai col Winston. 

Questa la nostra personale “classifica” dei 5 tabacchi leggeri per i fumatori “light”. Ovviamente le posizioni sono più o meno invertibili e le scelte in questo campo sono puramente soggettive. Proprio per questo saremmo curiosi di sapere come l’avreste fatta voi questa lista! Se volete, scrivetecelo nei commenti e parliamone assieme!

2020-01-14T12:02:47+01:00

19 Comments

  1. antonio 01/03/2019 at 22:37 - Reply

    cerco un tabacco piu’ leggero possibile, ma come cartine utilizzo Rex bravo, ma non fatte di carta, ma di lino puro e canapa

    • Antonio 28/03/2019 at 17:35 - Reply

      buonasera Antonio,

      ti consiglio di provare il No Name Pink di Mac Baren. Oppure in alternativa il Marlboro gold.

  2. Rino 01/05/2019 at 10:57 - Reply

    Hanno tolto dal commercio Marlboro Gold Volume…non riesco a trovare uno simile…ho provato Cameo blu volume ..ma é forte..poi touch gold e lo trovo che grattà un po la gola….help cosa prendo?

    • Antonio 01/08/2019 at 15:07 - Reply

      Buongiorno Rino,
      da quello che so il Gold Volume è stato sostituito dal Touch Gold. Purtroppo non conosco molti tabacchi volume in quanto non li utilizzo. Tu utilizzi una rolling machine e tubetti? Se sì potrei darti un consiglio un po’ strano… ho parlato con dei fumatori che si trovano molto bene a fumare il Backwoods, miscela da pipa aromatizzata, all’interno dei tubetti. Non posso parlare per esperienza personale ma spero possa essere uno spunto interessante!

      • Kikki 14/12/2019 at 19:14 - Reply

        Salve, fino ad oggi fumavo Just Blue della John Player Special ( quello con la busta ecru e la scritta blu) e mi trovavo benissimo…ora non è più in commercio ( dicono tutti i tabaccai a cui mi sono rivolta…?) e viene proposto in sua vece un tal HORIZON FIVE CONTINENT SELECTION. Può veramente sostituirlo? Tenga presente che i tabacchi come Malboro, Camel ecc. per me troppo aromatici o troppo lavorati, mi creano problemi sia d’emicrania che di “raspino” in gola. Ha qualche consiglio su quale tabacco potrei usare in futuro? La ringrazio

        • Antonio 10/01/2020 at 12:20 - Reply

          Buongiorno Kikki,

          grazie per averci scritto e scusami tanto per il ritardo nella risposta, ma sto dietro al sito durante il poco tempo libero che mi rimane e non sempre riesco a rispondere a tutti!
          Che cosa intenti per tabacchi troppo “lavorati”? Per consigliarti il miglior tabacco per te dovrei capire esattamente cosa non ti piace degli altri. Da quello che intuisco tu cerchi una miscela non aromatica e senza particolari aggiunte di additivi, quindi un tabacco senza additivi o organico potrebbe fare al caso tuo. Tuttavia questo tipo di tabacchi sono spesso parecchio secchi e potrebbero provocarti quello che tu chiami “raspino” in gola. Potrei consigliarti il Pueblo (nessun additivo aggiunto e 100% tabacchi virginia), oppure il No Name Authentic (anche questo 100% virginia ma leggermente meno secco del Pueblo, potrebbe veramente fare al caso tuo!). In alternativa altri tabacchi senza additivi molto buoni sono gli American Spirit, ma sono piuttosto forti come miscele secondo me.

  3. Nancy 16/02/2020 at 23:53 - Reply

    Ottimo il senza nome pink e non è affatto solo femminile: mica profuma di confetti, di rose e lillà? Noi lo misceliamo anche un po’ con il famoso American Spirit Blue che essendo più secco lo riequilibria e lo rende più natural. Inoltre fumiamo lento anche il trinciato come per la pipa, non serve ingoiarlo nei bronchi, i Nativi ed i popoli che in origine lo hanno apprezzato si guardavano bene dal farlo, il rollo non è la sigaretta confezionata che sa di paglia, il Mac Baren come l’America Spirit sono tabacco vero e proprio e quindi hanno un profumo ed sapore verace, basta assaggiarlo fumando di guancia mai di polmoni.

    • Antonio 18/02/2020 at 15:15 - Reply

      Buongiorno Nancy,

      quanta esperienza noto nel tuo commento! Grazie! Concordo assolutamente sul fatto che anche la sigaretta, se rollata usando un tabacco di qualità, si presta alla degustazione proprio come un tabacco da pipa. La cosa che mi piace di più nel farmi le sigarette è proprio riuscire a percepire le differenze aromatiche tra i tabacchi.

  4. Dav 07/04/2020 at 22:46 - Reply

    Horizon Five Continent è un tabacco particolare corposo e amarognolo sembra quasi di fumar un sigaro.
    Anch’io cerco un tabacco secco deciso ma mite allo stesso tempo che accompagni il giorno dal caffè di mattina alla birra fresca d’estate o un post cena tra amici. Fumavo Origenes che nn c’è più e poi Chesterfield Ryo che alla lunga ho trovato anonimo e non appagante, e son tornato alle bionde Chesterfield Blu.
    Attualmente ho provato Jps just red, che doveva sostituire l’Origenes,ma no, è più forte.
    Lucky Strike G.A. Blu anche questo anonimo
    Mac Baren White dolce e leggerissimo.
    Winston blu umido scuro non fa per me.
    Pueblo ricordo che era forte alla lunga.
    Il tabaccaio mi proponeva:
    Camel Essential, Pueblo blu, LuckyStrike G.A. Red, MacBaren Authentic, MacBaren Pink, avete qualche consiglio?

    • Antonio 17/04/2020 at 09:20 - Reply

      Ciao Dav,
      posso cercare di orientare la tua scelta tra i (giusti) consigli che ti ha dato il tabaccaio.
      Assolutamente non comprare il No Name Pink se già il White lo hai trovato leggero, questo è ancora più leggero. Il Mac Baren Authentic secondo me è un’ottimo compromesso, una miscela senza additivi meno secca rispetto alle altre (ma che eventualmente puoi sempre far seccare a piacimento) e con una nota aromatica interessante. Anche il Pueblo blu potrebbe essere una buona scelta, anche se personalmente credo sia leggermente meno corposo rispetto agli altri.
      Se inizialmente fumavi un tabacco che ti dava la sensazione di fumare un sigaro, significa che quel tabacco conteneva una percentuale di Kentucky, che non si trova in nessuna delle miscele che ti ha consigliato il tabaccaio. Il fatto è che solitamente le miscele che contengono Kentucky sono piuttosto forti. Potrei suggerirti di fare un esperimento… prova una busta di Mac Baren No Name Blue (una miscela di tabacchi Virginia, Burley e Kentucky), lo troverai parecchio umido ma puoi sempre lasciarlo seccare un po’ finché l’umidità sarà per te ottimale. Secondo me questo tabacco è il perfetto compromesso tra forza e aroma.

  5. barbara 14/04/2020 at 20:25 - Reply

    buonasera ,sono completamente ignorante in merito ,e chiedo cortesemente chi mi può consigliare un tabacco che sostituisca le mie marlboro touch.grazie .

    • Antonio 17/04/2020 at 09:13 - Reply

      Buongiorno Barbara,
      le sigarette Marlboro contengono una miscela di tabacchi che viene chiamata “American Blend”, ovvero un mix tra Virginia, Burley e Orientali. Puoi trovare questo tipo di miscela anche nei tabacchi da rullo e in questo modo saprai di fumare qualcosa di simile alle tue sigarette, anche se usando tabacco trinciato. Ti sconsiglierei, in un primo momento, di acquistare miscele 100% Virginia perché sentiresti una chiara differenza sia in termini di aroma che di tipologia di fumata e potresti non apprezzare la piccantezza tipica dei tabacchi Virginia.
      Detto questo, ci sono tantissime miscele American Blend in commercio. Se non vuoi rischiare puoi addirittura comprare il trinciato della Marlboro Touch per avere esattamente la stessa miscela che sei abituata a fumare nelle sigarette. Tuttavia il marlboro touch è un tabacco “volume” e, se dovessi restare nella famiglia Marlboro, ti consiglierei piuttosto un Marlboro Gold o, se desideri qualcosa di più forte, un Marlboro Rosso.
      Tuttavia se sei capitata su questo articolo, credo tu sia alla ricerca di qualcosa di molto leggero da fumare. In tal caso ti consiglio il Mac Baren No Name Pink, o, se vuoi qualcosa di più corposo ma per nulla impegnativo, il Mac Baren No Name White. Anche queste sono miscele American Blend e vedrai che non si discosteranno così tanto rispetto alle sigarette a cui sei abituata ma certamente ti faranno are un bel salto di qualità in termini di aroma.
      Se ti va, fammi sapere cosa hai scelto e come è andata! Se hai bisogno di altri consigli non esitare a contattarmi!

  6. Fabius 17/04/2020 at 02:22 - Reply

    Ciao, da qualche giorno sono passato dalle sigarette marlboro gold al tabacco rollato Mac Baren Bianco. Volevo qualche consiglio su quali cartine e filtri più adatti al tipo di tabacco. Al momento sto utilizzando filtri OCB 6mm e cartine OCB orange corte e non essendo esperto non so se ho fatto la scelta giusta.
    Esistono anche filtri più grandi? E’ meglio utlizzare cartine più grandi?
    Se sì quali filtri e cartine consigliate per fumare il Mac Baren Bianco?

    • Antonio 17/04/2020 at 11:51 - Reply

      Ciao Fabius,
      la scelta delle cartine e dei filtri è puramente soggettiva ma, visto che sei alle prime armi con i tabacchi trinciati ti darò alcuni consigli generali che poi deciderai tu se seguire o meno.
      I prodotti che hai scelto potrebbero già essere una buona scelta in effetti, le OCB arancioni sono cartine piuttosto spesse e facili da rollare e i filtri da 6mm sono quelli più comunemente usati da chi rolla le sigarette. Esistono assolutamente filtri più grandi. Dovrai solo chiedere al tabaccaio filtri di misura “regular”, da 8mm, molto simili come diametro a quelli che trovi nelle sigarette. Fai attenzione però, più ampio è il diametro e maggiore sarà il tiraggio della sigaretta. Per quanto riguarda le cartine devi capire che tipo di combustione ti piace. Cartine più spesse faranno sì che la sigaretta bruci molto più velocemente, cartine più sottili la faranno durare più a lungo. Per scegliere la cartine devi anche considerare il tasso di umidità del tabacco, nel tuo caso (Mac Baren White) stiamo parlando di un tabacco semi-umido che si adatta bene a qualsiasi tipo di cartina quindi hai libera scelta. Infine, se non vuoi alterare il gusto del tabacco acquista cartine sbiancate (quelle che hai acquistato lo sono), se invece vuoi un gusto più legnoso e “naturale” puoi optare per cartine in canapa (Gizeh Pure, OCB hemp per esempio). Un ultimo consiglio per quanto riguarda i filtri: se sei abituato a fumare sigarette pre-confezionate, potresti trovarti bene con i filtri “extra long”, lunghi circa 2cm e quindi molto più simili a quelli della sigaretta normale.
      Spero di esserti stato utile. Se hai bisogno di qualsiasi altra info scrivimi pure!

  7. Fabius 17/04/2020 at 12:30 - Reply

    Grandissimo, sei stato utilissimo. In realtà so rollare abbastanza bene, solo che tabacco rollato l’ ho fumato un pò molti anni fa.
    Per quanto riguarda le cartine, consigli anche quelle più lunghe e se sì quali? Le corte sembrano un pò piccole, anche se alla fine non fumo mai tutta la sigaretta. Più che altro è che non sono abituato tantissimo al filtro così piccolo e non sono sicuro se va bene utilizzare un filtro più grande sulle cartine piccole, ma in generale mi sto trovando abbastanza bene essendo alle prime armi.

    • Antonio 17/04/2020 at 12:38 - Reply

      Se vuoi una cartina più lunga per fumare le sigarette ti consiglierei il formato 1-1/4, si tratta di cartine che sono una via di mezzo tra le lunghe (quelle per le canne per intenderci) e le corte. Si adattano molto bene ad essere usate con filtri extra long (so che li produce sia Gizeh che Clipper) ma anche con filtri più corti. Se però dici che non fumi tutta la sigaretta, usare una cartina corta con un filtro più lungo potrebbe essere la soluzione ideale così risparmi tabacco!

  8. Fabius 17/04/2020 at 13:34 - Reply

    Grazie mille per i consigli

    A livello di sapore che differenza c’è tra il Mac Baren bianco e il Marlboro Gold? La butto lì, anche se magari è soggettivo….
    Da ex fumatore di sigarette marlboro gold vorrei provarlo 🙂

  9. Dav 05/05/2020 at 18:46 - Reply

    Ciao Antonio
    Grazie per il consiglio ho provato il Pueblo Blu e devo dire che è un tabacco che fa per me abbastanza mite con un buon gusto dolce da non lasciar la bocca secca e amara a fine fumata. Ho anche notato Chesterfield Unplugged e Domingo Natural, sapreste dirmi qualcosa a riguardo se li avete mai provati? Grazie

    • Antonio 26/06/2020 at 09:53 - Reply

      Ciao Dav,
      non ho mai provato i due tabacchi che hai citato, grazie per lo spunto così potrò provarli e ti dirò cosa ne penso!

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.